DOBBIAMO PENSARE PRIMA AL NOSTRO PAESE di Ferruccio Grechi



Riflessioni di un uomo libero non condizionato da media e talk show

B.Obama l’ha detto chiaro: necessita disimpegnarsi dalle missioni all’estero e rinvestire negli USA se vogliono fronteggiare la crisi

Nonostante  gli sproloqui della Lega e dei loro fondamentalisti, dobbiamo darle ragione su tre punti:

–     basta con la missione in Libia, voluta dalla Francia colonialista e giustificata dagli altri paesi

–     basta sopportare da soli la massiccia immigrazione non regolata

–     basta ai rifiuti di Napoli da trasportare altrove perché i napoletani non li vogliono in casa loro

Gradiremmo tanto che Berlusconi ed il Governo la pensassero come B.Obama ed invece di proclami incominciassero a muoversi in modo evidente per dare uno stop a queste problematiche che depauperano le nostre risorse.

L’attacco alla Libia fu voluto dalla Francia per motivazioni puramente economiche e di concessioni; la Libia contrastava il loro colonialismo capitalistico nei paesi sud sahariani controllato da banche francesi che subivano la concorrenza degli investimenti libici ed inoltre voleva il petrolio libico.

Se abbiamo buona memoria ci ricorderemmo che i francesi iniziarono i bombardamenti prima di ogni decisione comunitaria, sostenuti dagli inglesi, e di fatto obbligarono gli altri Paesi ad intervenire con una scusa umanitaria che di umanitario aveva e continua ad avere solo il proprio interesse, come il congelamento dei fondi libici e la loro presunta riconsegna (depauperata) ad un governo fantasma non  eletto da nessuno che viene definito di liberazione.

Questo voluto rovesciamento di regime, il blocco dei beni libici ed i bombardamenti hanno aperto le frontiere e causato l’esodo massiccio di profughi che la Francia e gli altri Paesi europei hanno rispedito in Italia; chissà perché Malta non subisce la sorte di Lampedusa?

Tutto questo ci costa centinaia di milioni di euro e ci stiamo chiedendo dove trovare altri mezzi per la manovra finanziaria e provvedere alle missioni all’estero che gli USA, dopo averle volute, vogliono girare all’Europa.

A parte quanto ci viene addossato per motivi internazionali ed alle varie crisi monetarie, stiamo accollando a tutti gli italiani i costi della politica napoletana e della camorra in relazione ai rifiuti ed altri malesseri sintomatici del sud

Anni di malgoverno continuano  a produrre effetti devastanti; tutte le città in Italia hanno trovato qualche rimedio per l’immondizia, Napoli no e pretendono che ogni volta che ammucchiano parecchie tonnellate di rifiuti il Governo intervenga, anche con l’Esercito: costringono altre Regioni a farsi carico della loro spazzatura e dei trasporti e smaltimento e loro restano ad imprecare piangendo ed ad ammucchiarne ogni giorno.

Non ci si rende conto come per ogni emergenza che colpisca il sud, i problemi non si risolvano mai ed inghiottiscono immense quantità di denaro pubblico senza produrre esito alcuno a ( De Mita docet ).

A causa dei terremoti altre regioni si sono rimboccate le maniche  e ricostruito, a Napoli e per altri terremoti al sud si deve ancora continuare a stanziare; le autostrade si pagano in tutta Italia, ma al sud e sul raccordo anulare di Roma no, i rifacimenti sono ordinaria manutenzione, al sud sono una continua ricostruzione.

Sarebbe ora che ci disinteressassimo dei loro clientelismi, legami camorristici e mafiosi, falsi invalidi, centuplicazione di assunzioni pubbliche rispetto agli altri standard regionali, appalti truccati ecc. e si provvedesse ad altre necessità sociali più silenziose e dignitose di un Italia che versa all’erario l’80% del PIL.

La corruzione e l’appropriazione indebita non sono solo ascrivibili al sud, ma le proporzioni di quelle del sud superano di gran lunga quelle di tutta europa.

Orbene il nuovo sindaco di Napoli conosce bene una norma che delega al 1° cittadino poteri speciali di intervento come superiore custode della salute pubblica per la quale può emanare delle disposizioni, senza approvazione della Giunta, che tutte le Forze dell’Ordine devono far rispettare e cosa ha fatto?

I napoletani sanno bene che il binomio Iervolino e Bassolino e la camorra li hanno ridotto in queste condizioni, ma nessuno ammassa i rifiuti alle loro case e poi gli da fuoco e tantomeno vengono incriminati e sequestrati tutti i loro beni fino al terzo grado di parentela per il danno arrecato, senza contare che il Vesuvio è già una enorme discarica per i napoletani che eludono o corrompono i controlli.

Tutti sanno che queste città e regioni sono state governate dalla sinistra, ma nessuno spedisce a casa di Bersani, Rosi Bindi & company un po’ di pattume e tantomeno la si invia a Vendola che permette che nelle gravine di Taranto ci siano ammassati e sotterrati rifiuti tossici che inquinano  le falde e che pertanto potrebbe tranquillamente disperdere nell’ambiente qualche altre centinaia di tonnellate di monnezza;  forse il sindaco di Firenze può proporre qualche brillante soluzione come una bora che nottetempo faccia volare a mare i rifiuti e Napoli torni pulita ogni mattina.

Città come Brescia hanno fatto dei termovalorizzatori una fonte di reddito ed in linea d’aria distano meno di 1 km dal centro città; se facessero un termovalorizzatore al posto dello stadio, Napoli ci guadagnerebbe e soffrirebbe di meno: basterebbe nominare Maradona Assessore all’immondizia

Stiamo festeggiando l’Unità d’Italia, ma se le popolazioni del sud non si ribellano ai loro governanti incapaci ed imparano ad autogovernarsi, la Lega avrà buon gioco nel sostenere la divisione dell’Italia, perlomeno alla linea gotica, e prima o poi l’Europa le darà ragione poiché qualsiasi piano di riqualificazione del sud è un pozzo di San Patrizio a fondo perso per qualsiasi Governo.

Forse i napoletani si sono ricordati che il regno di Napoli era più evoluto di quello Piemontese e che il primo pensiero di Vittorio Emanuele II° fu quello di appropriarsi delle ricchezze borboniche, altro che unità d’Italia, ed oggi vogliono vivere di rendita per rifarsi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, quindi non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
  • Aggregatore notizie RSS
  • Feed Aggregator
  • voli low cost amsterdam
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: